Durante la seconda guerra mondiale oltre 300.000 ebrei dal ghetto di Varsavia sono stati deportati nel campo di sterminio di Treblinka, a circa 100 km da Varsavia. Anche se non rimane nulla del campo di sterminio originale, il posto stesso merita sicuramente una visita. Il Luogo della Memoria a Treblinka comprende la cosiddetta “Strada nera”, i terreni del campo di lavoro forzato e un piccolo padiglione museale che espone oggetti rinvenuti nell’area del campo. Il cammino segue la ex-tragetto del treno di morte che finisce…Continua a leggere “TREBLINKA”

Lublino, situato a 170 km al sud-est di Varsavia, è stato un’importante centro commerciale e culturale durante la storica Confederazione polacco-lituana (chiamata anche Repubblica delle Due Nazioni). Grazie alla fama europea della sua Yeshiva (accademia talmudica), la città era nominata Gerusalemme dell’ovest. Seguendo le tracce dei famosi abitanti di questa città, tra i quali il cosidetto Veggente di Lublino (famoso capo spirituale, uno dei fondatori del Chassidismo, una corrente mistica di rinnovamento ebraica), famosi tzaddiks e rabbini, re polacchi, scrittori, poeti e compositori, passeremo sia…Continua a leggere “LUBLINO – UNA CITTÀ AFFASCINANTE CON UNA STORIA MULTICULTURALE”

Nella nostra offerta troverete anche dei tour nei dintorni di Varsavia – tour private o in gruppi picooli – che ti faranno scoprire la campagna polacca e i paesaggi caratteristici della regione di Masovia. Durante i tour (di più o meno 9 ore) avrete la possibilità di visitare: – Żelazowa Wola – la casa natale del compositore Frederic Chopin e il parco circostante – Łowicz  con la sua piazza del mercato e la cattedrale con tombe di 12 arcivescovi polacchi – Maurzyce –museo all’aperto con case dipinte tipiche per i villaggi…Continua a leggere “I DINTORNI DI VARSAVIA”

La regione di Podlasie è sempre stata un luogo di confluenza di culture. Oggigiorno la sua popolazione parla sia il polacco che il bielorusso: troverete più chiese ortodosse che cattoliche e anche numerose tracce della cultura ebraica, ucraina, persino tartara (moschee in legno di Kruszyniane e Bohoniki). Questo mosaico nazionale fu il motivo per cui venne creata la lingua esperanto che dobbiamo a Ludwik Zamenhof (1859-1917) proveniente proprio da questa regione. Inoltre è una regione assolutamente unica sia in Polonia sia in Europa dal punto…Continua a leggere “PODLASIE – SCOPRI I TESORI DELL’EST DELLA POLONIA!”

Łódź – terza città per popolazione, detta anche „Manchester polacca”, è una delle città più dinamiche della regione, sempre più amata sia dai turisti che dagli artisti. Durante molti anni considerata come una tipica città industriale, famosa soprattutto per la sua prestigiosa scuola di cinema (è proprio qui che si sono formati registi e attori conosciuti in tutto il mondo, come Roman Polański, Krzysztof Kieślowski, Krzysztof Zanussi o Jerzy Skolimowski) – ora ha molto di più da offrire. Antiche fabbriche vengono rivitalizzate e trasformate in…Continua a leggere “ŁÓDŹ – CAPITALE ARTISTICA E CITTÀ POSTINDUSTRIALE”

Nel quattordicesimo secolo il re polacco Casimiro III il Grande ha concesso a questo piccolo borgo i diritti municipali: Kazimierz per secoli è stato la casa di un’attiva comunità ebraica. Sino ad oggi troviamo numerose testimonianze della sua ricca storia: le rovine del Castello Reale situato sulla cima della collina, un po’ più in alto una torre difensiva medievale, sontuosi palazzi rinascimentali splendidamente decorati, granai, una sinagoga, chiese storiche e un monastero. La sua splendida posizione sulla riva destra della Vistola, tra colline e gole…Continua a leggere “KAZIMIERZ DOLNY – UNO DEI BORGHI PIÙ SUGGESTIVI DELLA POLONIA”